Perché partire per un viaggio missionario a breve termine?

Photo credit to Justin

Photo credit to Justin

Scritto da Paul

La natura umana desidera essere ricordata. Ognuno di noi vuole concludere qualcosa di significativo in questa vita, vuole lasciare un’eredità. Vogliamo sentirci importanti ed utili. Siamo circondati da modelli di grandi uomini che hanno fatto la differenza nella storia, come Isaac Watts, i fratelli Wright, Einstein, John Newton e Martin Luter King Jr. Anche nella Bibbia, in Ebrei 11, viene elencato “l’albo d’onore”. Forse hai già avuto modo di vedere le varie opzioni di viaggi a breve termine di OM (STM: Short Term Missions) e forse stai prendendo in considerazione l’idea di partire.

Probabilmente ti starai anche chiedendo, “Posso davvero fare la differenza dedicando nove giorni all’anno all’evangelizzazione?” La risposta? No.

E se fossero nove settimane? Nove anni?

Come coordinatore dei viaggi a breve termine di OM Francia, posso dire che la questione non è quale differenza io possa fare, ma piuttosto la differenza che può fare Dio. Una delle cose che desidero è vedere come Dio agisce attraverso il lavoro che faccio. Chiaramente voglio sentirmi utile; desidero che la mia vita abbia un valore eterno, così che alla fine dei miei giorni possa sentirmi dire le parole che vengono citate in Matteo 25:21: “”Va bene, servo buono e fedele.” L’impatto dei viaggi a breve e lungo termine Amo vedere come le chiese francesi si muovano attraverso gli STM per raggiungere le loro comunità e parlare dell’amore di Cristo a coloro che non lo conoscono.

Amo inoltre vedere come Dio lavori nelle vite di coloro che sono coinvolti in un viaggio missionario a breve termine. Di tanto in tanto vediamo un non credente arrendersi a Cristo, e quando questo accade, ne gioiamo! Tuttavia è più probabile vedere Dio infiammare i cuori di coloro che già lo conoscono – chiese di diverse denominazioni unite per evangelizzare la propria città, gruppi giovani entusiasti per l’inaugurazione di un nuovo centro per bambini, un ragazzo dai capelli lunghi commosso dal sorriso gioioso di un bambino disabile mentre giocano insieme, altri mossi da compassione per le diverse realtà di povertà che li circondano. Ognuno di loro risponde con ubbidienza alla chiamata di Dio per la loro vita, una chiamata ad essere parte della differenza che Egli vuole fare nelle nostre città, chiese e vite – a Lui sia la gloria.

“Prima mi sentivo lontano da Dio. In questa settimana mi sono riavvicinato e Lui mi ha aperto gli occhi” Micaël, partecipante STM Creati una eredità eterna, rispondendo alla chiamata che Dio fa per la tua vita. Per citare il motto di OM, “Prega, dona, vai” – e fai la differenza.

  • Wounded feet, healed heart - Moldova
    Their desire to help leads a Love Moldova outreach team to a woman whose loss of her toes leads to the salvation of her soul.
  • ‘We must help these people’
    OM Greece A speedboat approached the gritty beach of the Greek island of Lesbos carrying around a dozen people. It quickly dumped their luggage into the choppy sea before racing away. After some emotional greetings, the OM Greece team and others offered the newcomers towels, water and bananas. The team soon discovered that they were […]
  • The headman's story - Zambia
    Dimas, the headman of a small village along the shores of Lake Tanganyika, shares about the challenges of being a headman and Christian.
  • On the road throughout Europe - International
    Throughout the year Bus4Life provides encouragement to local pastors and OM teams in Eastern Europe, partnering with them to share the Gospel.
  • Ten years later hearts are changing - North Africa
    After 10 years in North Africa, an OM worker sees a change in the hearts of neighbours and friends.