Riflessioni dopo aver vissuto tre mesi con un gruppo di OM

R49688Da pochi giorni  a Isola è finita Incarnate 2016, una scuola di tre mesi organizzata da OM Arts per artisti cristiani. Lo scopo del corso è di aiutare i propri studenti ad approfondire il concetto di arte e aiutarli a capire come poterla usare per servire il Signore, la chiesa e la comunità. Riportiamo le riflessioni spontananee scritte da Sara, una volontaria del Centro Evangelico Isola, dopo la partenza del gruppo OM.

Anch’io voglio dire qualcosa di questi tre mesi trascorsi insieme, so che sarà difficile esprimere appieno ciò che ho vissuto, ma ci provo. Prima che arrivaste a Isola mi sentivo un pó scoraggiata, pensavo forse non mi sarei integrata bene, perché l’inglese è lontano da me! Ma dopo tre giorni insieme ho pensato già di far parte di voi, come quando si é in famiglia! Ho capito che il piano che Dio ha per noi non si lascia ostacolare da nulla, tanto meno da una lingua, Dio non risparmia le Sue benedizioni ! Così i sorrisi, gli abbracci, le risate, silenzi, i gesti, la sincerità, i dettagli hanno espresso più di quello che potevano esprimere 1000 parole! Tante culture diverse, ma una forza e un amore comune: Dio! Questo ci ha permesso di vedere la parte migliore dell’altro, di incoraggiarla, apprezzarla e spronarla. Sapevamo che questo tempo sarebbe finito ed ecco perché volevamo dare, senza mai risparmiarci… Ogni momento doveva essere vissuto! È stato bello scoprire un nuovo modo di adorare Dio attraverso l’arte, è stato edificante sentirsi ripieni del suo Spirito, concentrati sulla sua resurrezione, sulla sua bellezza, sulla gioia della vittoria, in questo ho sentito cura per la mia anima! È stato bello, simbolicamente, fare ciò che Gesù faceva: lavare i piedi al nostro prossimo, condividere la santa cena. Così ho capito di quanto ho bisogno di vivere ciò che Gesù viveva, ho capito di quanto ho bisogno di fare ciò che Dio vuole! Dio mi ha parlato tramite voi, mi ha fatto sentire amata, degna, accettata, curata. Non hanno importanza i dolori e non importa ciò che abbiamo rovinato. Ho visto resurrezione e potenza in voi quando avete affermato: Non più io ma Cristo! Dio mi ha dato persone che hanno saputo cogliere il bisogno di un abbraccio. Mi ha dato persone che mi hanno ricordato di dover essere felice tutti i giorni perché questa è la vita con Dio: vivere nella gioia … Un nuovo modo di vedere, un modo che contempla la Sua presenza ! Contempla la forza del Suo nome e la sua vittoria nella quotidianità. Grazie a tutti! Questa esperienza a Isola non sarebbe stata la stessa senza di voi.

  • Wounded feet, healed heart - Moldova
    Their desire to help leads a Love Moldova outreach team to a woman whose loss of her toes leads to the salvation of her soul.
  • ‘We must help these people’
    OM Greece A speedboat approached the gritty beach of the Greek island of Lesbos carrying around a dozen people. It quickly dumped their luggage into the choppy sea before racing away. After some emotional greetings, the OM Greece team and others offered the newcomers towels, water and bananas. The team soon discovered that they were […]
  • The headman's story - Zambia
    Dimas, the headman of a small village along the shores of Lake Tanganyika, shares about the challenges of being a headman and Christian.
  • On the road throughout Europe - International
    Throughout the year Bus4Life provides encouragement to local pastors and OM teams in Eastern Europe, partnering with them to share the Gospel.
  • Ten years later hearts are changing - North Africa
    After 10 years in North Africa, an OM worker sees a change in the hearts of neighbours and friends.